Lifting: un intervento di medicina estetica da conoscere meglio

Uno degli interventi più richiesti in medicina estetica Genova è sicuramente il lifting. Visto che si tratta di un intervento così utilizzato, vale la pena fare un approfondimento per conoscere meglio tutto quello che riguarda il lifting.

In cosa consiste

L’intervento di medicina estetica Genova del lifting ha lo scopo di rimuovere la pelle in eccesso. È normale che con il passare del tempo la pelle perda la sua naturale elasticità e tonicità. Questo significa che la pelle cade verso il basso e iniziano a comparire segni di espressione e rughe. È per colpa dell’effetto dei radicali liberi che bloccano il cellulare impedendo di attirare funzioni di auto rigenerazione e riparazione. Il lifting consente di tirare la pelle e rimuovere il lembo in eccesso che cade per ritrovare una pelle soda e tonificata, ridensificata sena lassità o rughe.

Le parti da operare

Una delle ragioni per cui l’intervento the lifting È così utilizzato richiesto in medicina estetica Genova, riguardo al fatto che può essere svolto su praticamente ogni zona del corpo. L’intervento di lifting può interessare ogni zona che presenta una lassità. Spesso si interviene per fare un listino all’addome, al collo o anche al viso. Spesso questo tipo di intervento può essere abbinato ad altre procedure come può essere la liposuzione che allo scopo di ridurre e ascoltare il grasso in eccesso nella zona.

La durata dell’intervento e il post operatorio

La durata dell’intervento di lifting dipende da diversi fattori come per esempio la zona operata ma anche la quantità di adipe da asportare e da eventuali altri interventi abbinati. In generale, si parte da operazioni di mezz’ora fino a un paio di ore al massimo. L’intervento di lifting, il medico estetico impone di tenere ben pulito le ferite per garantire cicatrici di ottima qualità. Inoltre, il paziente deve spesso indossare quella competitiva affinché il derma si assesti e aderisca perfettamente ai nuovi contorni ottenuti grazie al bisturi. Solo in questo modo, i risultati dell’intervento saranno migliori e non si presenta il problema di lassità eccessiva.