La caldaia a gas è un apparecchio ancora molto diffuso, per quanto oggi, con il diffondersi di una maggiore sensibilità verso l’ambiente, siano sempre più tante le persone che ricorrono a soluzioni alternative, quali possono essere le caldaie a biomassa e le stufe a legna o a pellet.

 

Il marchio Ariston rappresenta un punto di riferimento essenziale nell’ambito delle caldaie per uso domestico, proponendo una gamma molto vasta di prodotti, adatti a soddisfare qualsiasi esigenza e preferenza.

 

Occorre considerare, prima di tutto, che una caldaia a gas di ottima qualità costituisce un vero e proprio investimento, per tale ragione è necessario mantenerla sempre in ottime condizioni. Grazie ai tecnici del centro di installazione e manutenzione www.assistenzacaldaie-aristonroma.it, ognuno può contare su un servizio completo e accurato di fornitura, montaggio, manutenzione periodica e riparazione di caldaie Ariston di qualsiasi modello.

 

Infatti è opportuno considerare la necessità di rivolgersi esclusivamente ad un’azienda specializzata, in grado di fornire un servizio completo sia di installazione che di manutenzione ordinaria e straordinaria, che consente di preservare a lungo le prestazioni della propria caldaia.

 

Montaggio della caldaia e analisi dei fumi di combustione

 

Uno degli elementi da considerare nella scelta di una caldaia a gas, è senza dubbio la necessità di verificare i residui di combustione, sia in fase di montaggio che successivamente ad esso. Rivolgersi ad un servizio professionale e qualificato è la scelta migliore per poter disporre di un apparecchio sempre perfetto, e soprattutto in regola con la normativa di rifermento.

 

Il bruciatore a gas richiede necessariamente la presenza di un tecnico specializzato, e il controllo dei fumi è una delle operazioni più importanti sia per essere in regola con la legge, sia per evitare guasti e problemi di funzionamento, sia per non diffondere nell’ambiente sostanze tossiche e dannose.

 

L’analisi dei fumi di combustione e la verifica delle emissioni residue viene effettuata dopo l’installazione della caldaia, nel momento in cui viene accesa per la prima volta, e successivamente con una periodicità stabilita dalla legge, in base al modello e alla relativa potenza: per questo è importante rivolgersi esclusivamente a tecnici esperti e qualificati.

 

Di Grey